Le emorroidi: domande e risposte


 

Cosa sono? Sono delle vene che si trovano all’esterno e all’interno dell’ano, se trattate subito possono essere curate senza problemi o dolore.

Quanti tipi ne esistono? esistono le emorroidi esterne e le interne. 
Emorroidi esterne. Si sviluppano nell’area perianale, sono molto dolorose, possono avere come complicazione la formazione di trombi.
Emorroidi interne. Si trovano all’interno del canale anale, possono dare dolore e sanguinamento al passaggio delle feci, possono fuoriuscire dall’ano e rientrare spontaneamente. Se rimangono all’esterno sono molto dolorose.

Come si valuta la gravità della malattia? Oltre alla diversa tipologia esistono 4 gradi di gravità delle emorroidi interne: le interne asintomatiche, quelle che presentano un prolasso che però rientra spontaneamente, quelle che una volta che si presenta il prolasso devono essere fatte rientrare manualmente e quelle che rimangono all’esterno in modo permanente. 

Cos’è la patologia emorroidaria? Le emorroidi possono infiammarsi e quindi gonfiarsi e a secondo del grado e della gravità della malattia fuoriuscire dall’ano.

 Quali sono le cause? In genere sono più cause a determinare la presenza di emorroidi. Tra queste le più frequenti sono la predisposizione, la familiarità e la costituzione fisica personale.

Quali sono i fattori di rischio? Tra i fattori che aumentano il rischio emorroidale si possono elencare la defecazione difficoltosa, la stipsi o diarrea,  le attività sedentarie, passare troppo tempo sulla tazza del wc, l’obesità, una dieta povera di fibre e l’età.

Quali sono i sintomi più comuni? I sintomi sono il sanguinamento, il prolasso, il prurito, il dolore e il bruciore. 

Come si fa una diagnosi? La diagnosi è molto importante perché la sintomatologia potrebbe mascherare malattie anche più gravi. Il medico richiederà una serie di test che andranno dal controllo dell’ano a quella del retto. In alcuni casi e se sopra ai 50 anni si richiederà la colonscopia.

Si guarisce dalle emorroidi? Si, in molti casi anche spontaneamante. Le emorroidi dipendono da molti fattori quindi possono anche avere delle recidive. 

 

 

 

 

 

 

comments powered by Disqus

Iscriviti alla Newsletter

Email

Approfondimenti

Terapia per emorroidi: accessibile e possibile

Terapia per emorroidi: accessibile e possibile Le emorroidi si manifestano con la comparsa di dolore, sanguinamento, prurito, bruciori e perdite di muco. La diagnosi dev'essere fatta il prima... Leggi tutto

Alimenti per emorroidi: ecco quali scegliere

Alimenti per emorroidi: ecco quali scegliere Le emorroidi si presentano in seguito ad una ridotta elasticità delle pareti venose oppure a problemi della circolazione venosa. Un ruolo... Leggi tutto

Dieta per le emorroidi: la prima cura efficace

Dieta per le emorroidi: la prima cura efficace Dieta per le emorroidi, quella giusta per alleviare fastidi e imbarazzo, ma soprattutto per stare meglio. Il legame tra dieta ed emorroidi è... Leggi tutto

Top news

Sintomi emorroidi: meglio non avere dubbi

Sintomi emorroidi: meglio non avere dubbi Come si distinguono i sintomi delle emorroidi? Non è detto che i sintomi lascino capire subito che si tratta di emorroid i, soprattutto se è il... Leggi tutto

Cause emorroidi: come conoscerle

Cause emorroidi: come conoscerle Cause delle emorroidi? Le emorroidi possono avere cause di varia origine e a volte non sono facilmente individuabili. La malattia emorroidaria può... Leggi tutto

Emorroidi esterne: come riconoscerle e sconfiggerle

Emorroidi  esterne: come riconoscerle e sconfiggerle Le emorroidi esterne sono causate dall'infiammazione delle vene emorroidarie esterne formando delle protuberanze che possono dare prurito e... Leggi tutto